L’alimento del mese

L’alimento del mese: le fave


La primavera porta con sé nuovi colori e nuovi ingredienti con cui arricchire le nostre tavole. Arrivano le fave, legumi a volte dimenticati, ma che rappresentano una preziosa risorsa per la tavola e per la salute. 

Dove crescono le fave

Le fave crescono su piante erbacee annuali dal busto eretto che producono fiori bianchi, da cui si sviluppano i baccelli che contengono i semi verdi. La primavera è la stagione durante la quale i baccelli delle fave maturano, motivo per cui i mesi di maggio e giugno sono quelli in cui è possibile trovare le fave fresche

Origini delle fave

Già nell’antichità erano numerose le leggende e le superstizioni su questo nobile legume.  Ad esempio, nell’antica Grecia si pensava che dentro ai baccelli delle fave si nascondessero le anime dei defunti. Al tempo dei romani, durante le feste dedicate alla dea Flora, protettrice della natura che germoglia, i romani gettavano le fave sulla folla in segno di buon augurio. 

Cosa contengono le fave

Dal punto di vista nutrizionale ci si rende immediatamente conto dei loro benefici delle fave. Sono ricche di fibra (5,1 grammi in 100 grammi di prodotto fresco) che aiuta la motilità intestinale ed a prevenire l’insorgenza di diverse patologie, come infarto e ictus. 

Ricche di potassio (210 mg in 100 g) e calcio (23 mg in 100 g), le fave forniscono poche calorie (49 per 100 grammi), ma molte proteine (5,4 grammi per 100 grammi). Un’ottima abitudine è quella di consumarle in associazione ai cereali (riso, pasta, pane), così da creare un ottimo pasto completo e bilanciato. 

Da provare: mezze maniche con fave e pecorino

Ingredienti per 4 persone: 

  • Pasta tipo mezze maniche 320 g
  • Fave fresche 400 g
  • Pecorino 40 g
  • Olio extra vergine d’oliva 4 cucchiai
  • Pepe q.b

Riempite una pentola con abbondante acqua e portatela a bollore. Buttate le fave e fatele cuocere fino a che diventano morbide, quindi scolatele e lasciatele raffreddare. Cuocete la pasta, scolatela e aggiungeteci le fave. Impiattate e insaporite con pepe, una grattugiata di pecorino e olio extra vergine d’oliva a crudo. 

Da abbinare a…un semplice piatto di verdure! La pasta con le fave rappresenta un piatto unico, fornendo carboidrati e proteine vegetali. Ciò che manca per rendere il pasto perfetto e completo sono proprio le verdure.

kilocalorie-fave
kilocalorie fave

Dott.ssa Alessandra Freda – Dott.ssa Anna Formenti 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *