L impatto di sovrappeso e obesità sulla postura

L’impatto di sovrappeso e obesità sulla postura


L’impatto di sovrappeso e obesità sulla postura. Il peso corporeo in eccesso si ripercuote negativamente sull’apparato locomotore ed in particolar modo sui piedi, su cui grava l’intero carico corporeo. Studi scientifici hanno dimostrato che sovrappeso e obesità sono associati ad un aumentato rischio di dolore e problematiche a carico di piedi e caviglie, che a lungo andare possono portare problemi a ginocchia, anche e schiena. L’eccesso ponderale, insomma, gioca un ruolo fondamentale nella comparsa di svariati disordini posturali. La funzionalità del piede può essere influenzata dalla diminuzione della forza muscolare e da conseguenti patologie, come il piede piatto e la comparsa di dolori diffusi in varie zone del piede.

Piede piatto 

Sebbene nei bambini il piede piatto rappresenti una condizione fisiologica, in età adulta è bene prevenire questa condizione cercando di tenere sotto controllo il proprio peso corporeo. Esso può manifestarsi con appiattimento della volta plantare, valgismo del retropiede, pronazione dell’avampiede, dolore e gonfiore.

Gonfiore dei piedi

Il gonfiore dei piedi può essere dovuto all’inattività fisica, a problemi circolatori e linfatici, all’accumulo di liquidi e ad una dieta ricca di sale.

Fascite plantare

Il sovraccarico può essere la causa della fascite plantare, ovvero un’infiammazione a carico della fascia plantare che si manifesta con dolore sotto il tallone, specialmente al mattino, talvolta esteso a tutta la pianta del piede. Il 70% dei soggetti che ne soffre è in sovrappeso

Problematiche posturali e osteo-articolari

Il sovraccarico corporeo è quasi sempre associato ad una deambulazione alterata e alla presenza di un’accentuata iperlordosi, ovvero l’aumento della fisiologica curva lombare. I pazienti spesso riferiscono dolori ai piedi, alle caviglie, alle ginocchia, alle anche e alla schiena. Tra le varie patologie legate a obesità e sovrappeso possiamo trovare:

  • ernie, discopatie, osteoartriti;
  • fratture da stress;
  • tendiniti; 
  • coxartrosi (artrosi dell’anca);
  • gonartrosi (artrosi del ginocchio);
  • aumento del rischio di distorsioni di caviglia.

Altre problematiche plantari

Il sovrappeso rappresenta un fattore di rischio per la comparsa di onicocriptosi (unghia incarnita) e di ipercheratosi (callosità). Negli adolescenti è frequente anche la manifestazione di bromidrosi (cattivo odore dei piedi). 

Infine, sovrappeso ed obesità possono essere alla base di altre patologie che si riflettono negativamente sui piedi, quali malattie metaboliche (es. diabete, gotta), malattie cardiovascolari e reumatologiche (es. osteoartrite). 

Conclusioni

Per concludere, è di fondamentale importanza prendersi cura del proprio corpo, seguire una dieta bilanciata, fare attività fisica ed essere seguiti da personale medico e sanitario competente, al fine di salvaguardare anche la salute dei nostri piedi

Dott.ssa Eleonora Mollicone – Podologo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *