Inquadramento dei comportamenti alimentari


Per un paziente bariatrico, le visite pre e post operatorie con il team multidisciplinare sono fondamentali per il raggiungimento ed il mantenimento degli obiettivi preposti.

Il primo incontro

La finalità del primo incontro è conoscersi. Questo vale sia per il paziente, che incontra per la prima volta gli esperti che lo seguiranno nel suo percorso, che per i membri del team, che dovranno procedere all’inquadramento, ognuno per le proprie competenze.

I comportamenti alimentari

Sin dalla prima visita, il dietista valuta gli aspetti dietetici e comportamentali del proprio paziente. Inizialmente, è importante analizzare la storia dietetica, che mette in evidenza i precedenti tentativi dietetici e/o chirurgici messi in atto, per evidenziarne le difficoltà.

Le abitudini alimentari

Successivamente vengono valutate le abitudini alimentari, attraverso un’indagine alimentare che consenta non solo di esaminare tutti i pasti della giornata, ma anche il luogo e le modalità di consumo, la velocità con cui un paziente mangia, la masticazione, la tendenza a fare pasti abbondanti o a spizzicare durante la giornata d in generale il rapporto del paziente con il cibo.

Il diario alimentare

Per fare ciò, uno strumento dietetico valido è il diario alimentare, che permette al paziente di annotare quotidianamente i cibi e le bevande consumate, l’ora, il luogo, la durata dei pasti, pensieri ed emozioni e senso di fame e sazietà prima e dopo aver mangiato.

Il diario viene proposto sia negli incontri pre che post-intervento e risulta molto utile per il paziente, ma anche per il dietista.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *